Post COVID-19

Dopo l'emergenza clinica, quella riabilitativa.

I pazienti più gravi, quelli per i quali si è resa necessaria un’ intubazione salva vita, sono ancora tutti ricoverati in rianimazione e  hanno un destino più incerto  perché la tempesta infiammatoria che colpisce i polmoni ha bisogno di molto tempo per placarsi.

La previsione clinica è che questi ultimi saranno, una volta usciti dall’emergenza, pazienti complessi con  bisogni riabilitativi, assistenziali e di sostegno psicologico di lunga durata.

Poiché AbilityAmo onlus è nata con l’obiettivo di  prendere in carico persone con disabilità croniche complesse  e arricchirne il percorso riabilitativo , una volta avviata la macchina della solidarietà per l’emergenza, ha iniziato a progettare interventi per la fase, anch’essa cruciale e protratta nel tempo,  della disabilità  e della fragilità del dopo Covid19,  che influirà pesantemente sulla vita delle persone colpite e delle loro famiglie,  con particolare riguardo ai pazienti della terapia intensiva e ai loro futuri percorsi di cura.

Modello di intervento

Il progetto “ COVID19 : oltre l’emergenza”,  riprendendo le consuete modalità di lavoro multidisciplinare e multiprofessionale che ha contraddistinto le nostre precedenti  iniziative di riabilitazione coinvolge :

  • Tutti i pazienti ricoverati in TI dall’inizio della infezione  COVID19
  • Alcuni pazienti ricoverati in terapia semintensiva  con disabilità residua alla dimissione
  • I loro famigliari
  • La comunità (enti locali)
  • Medici (Fisiatri, Psichiatri,Pneumologi)
  • Infermieri
  • Fisioterapisti
  • Psicologi
  • Neuropsicologi

Attrezzature e attività:

  • Semplici sistemi di monitoraggio in telemedicina per la sorveglianza clinica
  • Interventi specialistici in ospedale e/o a domicilio di riabilitazione e supporto Psicologico
  • Riabilitazione post-ospedaliera Neuromotoria/Respiratoria e Cognitiva.
  • Raccolta della narrazione delle esperienze dei pazienti e pubblicazione di un resoconto  sulla vita dopo il COVID19.